Steroidi: cosa sono, funzioni, effetti collaterali

Il cortisone è disponibile in forma di compresse da 25 mg, dose considerata il fabbisogno giornaliero fisiologico negli adulti. I cortisonici riproducono gli effetti degli ormoni prodotti fisiologicamente nel corpo umano dalle ghiandole surrenali, poste sopra i reni. Assunti a dosi superiori ai livelli normali dell’organismo i corticosteroidi sopprimono l’infiammazione, permettendo così di ridurre i segni e i sintomi di stati infiammatori dovuti ad esempio ad artrite ed asma. I corticosteroidi sono un gruppo di ormoni naturali e sintetici simili al cortisolo , con importanti proprietà antinfiammatorie e immunosoppressive(in grado cioè di influenzare l’attività del sistema immunitario) che vengono ampiamente sfruttate in medicina.

  • I pazienti possono vivere quasi normalmente per molti anni in ciascuna di queste fasi o arrivare velocemente a una disabilità.
  • Per questo motivo, sono spesso indicati anche come “antinfiammatori steroidei” – e in quanto tali distinti nella classificazione degli antinfiammatori dai Fans .
  • Infatti l’assunzione di questo farmaco inibisce, mediante feedback negativo, la produzione fisiologica di cortisone e, per questo motivo, il dosaggio va piano piano scalato per dare modo all’organismo di ripristinare il corretto funzionamento delle ghiandole surrenali.

Gli steroidi sono assunti a cicli della durata di 6-12 settimane, con dosaggi crescenti. I FANS tradizionali agiscono bloccando entrambi gli enzimi necessari per la produzione delle prostaglandine, chiamati COX-1 e COX-2. https://www.hekimogludokum.com.tr/ottimo-corso-per-massa-di-alta-qualita/ Se l’infiammazione è acuta e localizzata (una contusione, il mal di schiena ecc…) sono indicate le formulazioni topiche da applicare sulla zona interessata, come creme, gel, unguenti, spray e cerotti a lento rilascio.

La Newsletter per la tua salute

L’intervento per la sclerosi multipla è una novità inventata dal Dr. Zamboni e consiste nella dilatazione delle vene giugulari, rimuovendo l’ostruzione che si verifica nei pazienti con SM. Uno psicologo valuta i problemi e propone la riabilitazione cognitiva per migliorare le capacità del paziente. I farmaci e la fisioterapia possono non essere sufficienti per controllare la spasticità e gli spasmi muscolari.

Nel sito di iniezione, effetto che in genere scompare entro pochi giorni. Irritazione della parete gastrica, per la quale è consigliabile l’assunzione del farmaco a stomaco pieno. Aumento di peso, legato a un possibile aumento di appetito e a una leggera ritenzione di liquidi. Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità, offerte e informazioni.

Ulteriori informazioni sugli steroidi anabolizzanti

«Dopo questo ciclo di pillole smetto per sempre», cercava di autoconvincersi Samuele. «Aumento forza e massa, poi mi rimetto in carreggiata», prometteva Marzia. Ifarmaci antinfiammatoriservono a ridurre un’infiammazione, la reazione con cui l’organismo cerca di prevenire la diffusione di un’infezione. Il meccanismo attraverso il quale i corticosteroidi esplicano la propria azione antinfiammatoria e immunosoppressiva è molto articolato e coinvolge i diversi processi biochimici che le cellule mettono in atto in risposta a stimoli potenzialmente nocivi .

Sotto la denominazione di farmaci corticosteroidi si raggruppano diverse molecole accomunate dal fatto di essere strutturalmente simili al cortisolo, un ormone steroideo fisiologicamente prodotto dalle ghiandole surrenali. Gli steroidi androgeni anabolizzanti sono delle sostanze vietate nelle competizioni sportive che vengono sottoposte ai famosi test antidoping. La revisione annuale successiva trae legittimazione pratica dal fatto che la WADA (World Anti-Doping Agency) aggiorna ogni anno, a partire dal 2004 , la lista alla quale quella italiana fa riferimento.

In generale, tutti questi “drammatici” effetti collaterali sono associati ad un utilizzo cronico del farmaco e sono meno evidenti in seguito a somministrazione nel breve periodo. La via endovenosa invece è il trattamento di prima scelta per la somministrazione di corticosteroidi negli stati di emergenza, come shock anafilattico, gravi reazioni allergiche e stati di ipersensibilità. La via di somministrazione viene scelta in base al tipo di affezione da curare, alla rapidità di azione richiesta e alla durata del trattamento.

Dove si prendono gli steroidi?

Al contrario, per il trattamento e la prevenzione di allergie delle alte vie respiratorie e degli stati asmatici si prediligono corticosteroidi somministrati per via inalatoria, comunemente sotto forma di spray nasale, in modo da limitarne gli effetti collaterali. Un altro importante effetto indesiderato dell’uso protratto dei corticosteroidi è legato alla loro azione immunosoppressiva , che aumenta la suscettibilità alle infezioni. Attualmente sono disponibili numerosi corticosteroidi di sintesi dotati di proprietà antinfiammatoria e immunosoppressiva, che si differenziano tra loro per la maggiore o minore intensità e specificità dell’azione antinfiammatoria e per la più o meno lunga durata di azione. Il recente aggiornamento della Farmacopea Ufficiale ha incluso tali sostanze in tabella n.5 ed ha confermato che la prescrizione di anabolizzanti è subordinata a presentazione di ricetta medica da rinnovare volta per volta e da ritirare dal farmacista.

Il loro uso in medicina è limitato e non devono essere confusi con i corticosteroidi, una diversa tipologia di farmaci steroidei comunemente prescritti in alcune malattie. Se in trattamento corticosteroideo per un periodo prolungato, discutere con il proprio medico come ridurre al minimo gli effetti collaterali. Potrà essere necessario ridurre l’apporto calorico o aumentare l’attività fisica per evitare l’aumento di peso. L’esercizio può aiutare a ridurre la debolezza muscolare e i rischi di osteoporosi.

Ai dosaggi usati per il trattamento di malattie, gli steroidi anabolizzanti causano pochi problemi. Gli steroidi anabolizzanti hanno molti effetti fisici, come favorire la crescita della massa muscolare e aumentare la forza e l’energia. Pertanto, si abusa spesso degli steroidi anabolizzanti per migliorare la competitività nello sport.

Leave a Reply

Your email address will not be published.